L’ESPERTO RISPONDE

Congiuntivite e covid 19

Buongiorno, premetto che sono stato operato di cataratta OS a metà gennaio dopo precedente intervento OD e che da più di 5 anni ho i punti e i canali lacrimali completamente ostruiti. A fine gennaio dopo l'ultimo controllo postoperatorio di cataratta a sinistra ho avuto un forte arrossamento all'altro occhio. Mi è stata diagnosticata una congiuntivite e di conseguenza ho utilizzato diversi colliri sia a base di antibiotici che di cortisone senza alcun risultato. Un altro oculista supponendo che fosse di origine allergica mi ha fatto fare anche il Faber test e tampone congiuntivale a seguito dei quali ho assunto antistaminici anche orali e per più di un mese un prodotto galenico a base di flucnazolo per una presunta candida sopraggiunta. Dopo un primo miglioramento senza mai guarire del tutto, la congiuntivite si è ripresentata più aggressiva di prima estendendosi anche all'altro occhio. Siccome la situazione perdura da due mesi vengo alla mia domanda. Avendo letto che il coronavirus si manifesta anche con una forma virale agli occhi, mi chiedo se sia possibile che sia stato contagiato, considerato che i tempi coincidono e che il reparto di oculistica dell'ospedale di Roma presso il quale sono stato operato è stato di recente chiuso perché ben 8 medici sono risultati positivi. Considerato che il mese scorso ho avvertito anche un senso di spossatezza, potrei aver contratto il virus in forma lieve manifestatosi solo con una forte congiuntivite e che non ha avuto la possibilità di raggiungere le prime vie aeree vista l'occlusione totale dei canali lacrimali? Vista la resistenza e il perdurare della congiuntivite mi chiedo se possa essere collegata o meno al covid e se in qualche maniera si possa diagnosticare considerato che i tamponi si effettuano solo nella gola e nel naso. In ogni caso mi chiedo se ci sia una forma che colpisce solo gli occhi e con quali farmaci eventualmente si cura...oppure quale ulteriore indagine possa fare e quale terapia adottare per liberarmi da questa fastidiosissima congiuntivite. In attesa di un riscontro ringrazio e saluto cordialmente

Risposta del medico

Gentile signore, l'ipotesi di infezione congiuntivale da coronavirus, allo stato attuale delle conoscenze, non è applicabile al suo caso. Sarebbe piuttosto interessante conoscere i risultati dei test effettuati, in base ai quali sono state impostate le terapie, i sintomi che avverte (prurito, bruciore, sensazione di sabbia o di puntura, fastidio per la luce, offuscamento della vista) e se sono associati all'arrossamento altri segni, quali secrezioni, gonfiore, alterazioni palpebrali. Infine è importante sapere se ha presentato in passato manifestazioni allergiche ed eventuali altre terapie in corso. Cordiali saluti

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Congiuntivite, cause e sintomi
Congiuntivite, cause e sintomi
2 minuti
Congiuntivite e lenti a contatto: raccomandazioni e consigli
Congiuntivite e lenti a contatto: raccomandazioni e consigli
3 minuti
Allergia ai pollini: sintomi e rimedi
Allergia ai pollini: sintomi e rimedi
5 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Oftalmologia e Allergologia e immunologia clinica
Prov. di Bologna
Specialista in Oftalmologia e Chirurgia oculare
Palermo (PA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Oftalmologia
Santa Maria a Vico (CE)
Specialista in Oculistica e Oftalmologia
Massa (MS)
Specialista in Oftalmologia
Trentola Ducenta (CE)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Dermatologia e venereologia
Messina (ME)
Specialista in Oftalmologia
Ascoli Piceno (AP)
Specialista in Oftalmologia
Milano (MI)
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Pediatria
Castellammare di Stabia (NA)
Specialista in Urologia e Allergologia e immunologia clinica
Montevarchi (AR)