Buonasera,Ho 55 anni a giorni, mi sono addormentato la sera del 18 ottobre e il mattino mi sono svegliato con un dolore acutissimo alla schiena nella zona dorsale tale da togliermi letteralmente il fiato. Il dolore nella fase acuta è durato un paio di giorni, ed è durato almeno altre due settimane in una fase comunque abbastanza invalidante. Mi... Leggi di più sono curato con antiinfiammatori su prescrizione medica (3/di tachpirina 1000 + 3/di Enanthium appena appena sufficienti). Non posso assumere farmaci Fans essendo in cura per epilessia con Tolep. A seguito di RX della colonna toracica dorsale si è evidenziato quanto segue: "Scoliosi lombare sn-convessa, con torsione dei metameri e curva di compenso soprastante ad ampio raggio. Crollo somatico di D6 con cuneizzazione del corpo vertebrale; il muro posteriore pare conservato. riduzione del tono calcico. Segni di spondiloartrosi nel tratto dorso-lombare, con osteofitosi dei margini somatici più pronunciati in L3". Non ho ancora inteso bene che significhi crollo somatico della vertebra dorsale e quali conseguenze comporterà. Invalidità? Dovrò portare il busto? Potrò recuperare una vita normale? Ora dovrò fare una Tac e una densitometria ossea. Oggi sento nuovamente contrazione muscolare come nei giorni della crisi e temo di stare di nuovo male. Quali consigli mi da? Grazie.