Salve, sono un pensionato 66enne, a seguito di presunta colica epatica ho subito, in successione, nel mese di gennaio 2013 ecografia al fegato e successiva TAC con contrasto, dalla quale si evidenziava no calcoli alla cistifellea, dotto libero,fegato leggermente steatoso e un angioma cavernoso asintomatico situato all'altezza del segmentp 6 di dimensioni 45x41x46 mm. Successivo controllo due giorni fa, con aumento dell'angioma a 80x85x77 mm, inalterate le altre condizioni. La sintomatologia è quella di gravità in loco e rari disturbi colitici. In queste condizioni, quale è la linea da seguire nel prossimo futuro? E' necessaria una valutazione chirurgica di tale situazione epatica? Ringrazio per i chiarimenti che mi darete e saluto.Antonio