24-10-2018

Danni da acido ialuronico e radiesse

Buongiorno, ho subito dei gravi danni da fillers che hanno provocato infezioni, masse fibrose, placche e noduli migranti.

Al momento stanno cercando di curarmi da 8 mesi a questa parte, con terapie cortisoniche ed evaquazioni ma con risultati poco soddisfacenti e molte recidive. Volevo sapere se effetuando una biopsia dei tessuti molli è possibile risalire alla sostanza iniettata dal chirurgo.

Risposta di:
Dr. Luca C. Rovati
Specialista in Chirurgia della mano e Chirurgia maxillo-facciale
Risposta

Buongiorno, l’acido Ialuronico dovrebbe riassorbirsi spontaneamente, al limite e’ possibile infiltrare la zona con ialuronidasi che scioglie l’acido ialuronico, mentre la faccenda è molto più complessa se si tratta di altri fillers non riassorbibili, la biopsia potrebbe aiutare nell’identificare la sostanza ma non è esaustiva, chiedi a chi ti ha fatto l’infiltrazione dovrebbe darti una risposta certa. Cordialmente Luca C. Rovati

TAG: Adulti | Chirurgia | Chirurgia maxillo-facciale | Chirurgia plastica‚ ricostruttiva ed estetica | Effetti Collaterali | Esami | Infezioni | Medicina estetica | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!