Gent.mo Dottore,Le mando questa e-mail per chiedere una cosa. Secondo Lei io avrei bisogno di essere seguito da uno specialista, un PSICOLOGO? Qualche tempo fa mi è stata diagnosticata una forma di EPILESSIA, quella PARZIALE COMPLESSA. Di conseguenza mi sono state imposte LIMITAZIONI come la GUIDA dell' AUTO, alla quale ho sempre tenuto molto. Al fatto di non poter più bere alcun tipo di bevanda che contiene dell'ALCOOL. Alla assunzione di alcuni medicinali, che hanno su di me alcuni effetti COLLATERALI un po' pesanti. Oltre a questo, ho cominciato ad avere problemi sul posto di lavoro, a casa (non si riesce più ad andare d'accordo). In un periodo di tempo non molto lungo mi sono capitate altre cose che non sono per niente positive (come la perdita del gruppo di amici, ho dovuto sopprimere il mio cane perché non stava più bene). Il solo fatto di non essere più AUTONOMO ED INDIPENDENTE COME TEMPO FA) anche solo per la macchina mi dà molto fastidio. Figuriamoci per i medicinali. A volte non ho per niente voglia di fare la più semplice delle cose, come cercare qualche cosa tra i miei oggetti. Non riesco a trovare più quella "spinta", quella "carica" che avevo. Secondo Lei questi problemi possono essere stati causati soprattutto dall'EPILESSIA con le sue imposizioni e limitazioni? Oppure questa può avere aggravato una situazione che già in precedenza non era molto buona? Meno male che comunque sono riuscito in parte a star meglio, dedicandomi alla mia attività sportiva preferita.Per Lei ho un po' di DEPRESSIONE? Ne è rimasta un po' di tutta quella che avevo?Le porgo i miei migliori saluti e rimango in attesa di una Sua cortese risposta.CESARE