Buonasera,Sono una studentessa di 24 anni. Ho sempre sofferto di colite spastica, ma da 3 anni, da quando ho sviluppato alcune intolleranze alimentari (latte e latticini, anche presenti in minime quantità, e gonfiori smisurati di stomaco con pasta e patate) piano piano si è ridotto il volume delle quantità di cibo che riesco a digerire per pasto,... Leggi di più ed è ovviamente subentrato in problema della stipsi.Premettendo che dagli esami non risulta nulla, se non appunto le intolleranze (breath test) e un'irritazione dovuta a bile nello stomaco (dalla gastroscopia), mi chiedo come sia possibile fare per riuscire ad aumentare le quantità di cibo per pasto evitando questa terribile dispepsia, che si manifesta con ore di digestione lunghissima, ovviamente aggravata se rimango seduta per troppe ore a studiare, e che diventa bruciori e fitte alla bocca dello stomaco, e senso di nausea con ingrossamento della lingua se per caso mangio qualcosa non a "stomaco vuoto" (in media,se la fortunatamente la digestione va bene, aspetto una media di 5 ore fra un pasto e l'altro).Vi ringrazio, cordiali saluti