Buongiorno, sono una donna di 37 anni, normopeso. Circa un mese e mezzo fa, prima dell'inizio della quarantena, a seguito di febbre e laringite, ho fatto una settimana di terapia antibiotica. Al termine della stessa, ho iniziato ad avere disturbi intestinali sempre più ricorrenti. In modo particolare, da un mese a questa parte, ho dei disturbi relativi a gonfiore, meteorismo e dolori addominali, circa ogni 10/15 giorni, sempre di sera o notte. Nelle ultime due occasioni, ho avuto anche diarrea. Il tutto si limita ad una durata di 3/4 ore, dopodiché le funzioni intestinali tornano regolari. Ma sono preoccupata, sono di mio un soggetto ansioso e disturbi di questo tipo ne ho sempre avuti, ma non con questa frequenza. Il mio medico, telefonicamente, mi ha prescritto Rifaximina e antispastico, vorrei sapere se una banale colite può provocare questi sintomi frequenti. Grazie.