26-03-2018

Dolore al cuoio capelluto

Salve,

sono una ragazza di 22 anni, da diversi mesi ho un fastidio al cuoio capelluto in diverse zone che si alternano, ma con prevalenza sempre nella zona posteriore del cranio. Ho già avuto un consulto con la mia dermatologa, la quale ha fatto risalire il problema ad una mancanza di ferro e mi ha suggerito di assumerlo tramite alimenti, in modo specifico durante i giorni del ciclo. La dottoressa ha anche aggiunto che questo provoca un arresto della crescita dei capelli con conseguente caduta.

Essendo io molto giovane non vorrei incorrere in questa problematica e soprattutto allo stato attuale trovo difficoltoso anche muovere lievemente i capelli o fare una cosa, cosa che appunto evito da mesi ormai. Questa estate ho eseguito tutte le analisi del sangue suggerirei dal medico ed è emersa una condizione di salute ottimale. Come posso risolvere questo fastidio? Credo che la semplice alimentazione non sia sufficiente.

Risposta di:
Dr.ssa Sonia Maria DevillanovaDottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Tricologia
Risposta

Si chiama Tricodinia il dolore ai capelli, descritto anche come sensazione di essere tirato per i capelli. È quasi sempre associato alla dermatite seborroica, ossia la forfora, con una infiammazione continua del cuoio capelluto che creerebbe uno spasmo dei muscoli erettori del capello. Siccome nelle donne la dermatite seborroica non da grossi segni, la forfora è scarsa bisogna confermare la diagnosi con la dermatoscopia del cuoio capelluto con i prodotti giusti il sintomo sparisce.

Cordiali saluti Dr.ssa Sonia Devillanova

TAG: Capelli e peli | Dermatologia e venereologia | Infiammazioni | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!