22-01-2018

Dolore al petto costante, con respiro più problematico e vari dolori

Buonasera,

è da un quattro mesi che accuso vari problemi che non ho avuto mai prima d'ora: ho iniziato ad avere dei dolori all'altezza del petto sinistro.. all'inizio non mi preoccupavo, pensavo fossero spasmi muscolari dovuti alla crescita come disse il mio medico di base tempo fa. Dopodiché quando avevo questi problemi, pensavo fosse dovuto al freddo perché si accentuavano quando uscivo di casa, mi paralizzavano la spalla, a volte diventavano come aghi dietro alla schiena ed ora sento dei dolori pulsanti al polso, gamba, spalla o sotto il mento quando ritorna il dolore al petto.

Da Novembre ho iniziato ad avere anche alcune cattive digestioni e mal di stomaco, ed ultimamente mi viene fame spesso, non ingrasso e nonostante sia sempre stato un mangione di buon cibo, a volte mi viene un'inappetenza quando mangio, pur avendo fame.. pensavo fosse nuovamente normale, e ho lasciato scorrere. Da alcuni giorni, ho un dolore che mi preme al centro dello sterno in modo costante e non forte, come se fosse una mano che spinge lentamente e non riesco a respirare normalmente a pieno respiro, soprattutto quando sono steso o in posizioni particolari, e la mattina ho dei giramenti di testa e nausea da un momento all'altro, o raramente dei cali di pressione mai visti (un giorno, mentre camminavo con amici, mi sono sentito debolissimo e quasi di svenire).

Non so più che fare, tenendo conto che è strano pesi così poco, i miei dicono sia un fattore metabolico, ma mangio anche meglio di quel che già facevo e ho ripreso sport, ma negli ultimi giorni sembra che stia solo peggiorando. Non penso sia ansia, perché così come vivo, vivo tutt'ora, anzi mi trovo anche serenamente con me stesso ed altri. Che sia ipertiroidismo, un problema articolare o cardiologico od altro? Non lo so, e per questo chiedo un consulto.

Ringrazio anticipatamente ogni specialista che mi possa "aiutare" e scusate per il papiro, ma per fatti medici ritengo sia meglio spiegare il tutto.

Risposta di:
Dr. Marcello Picchio
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente e Chirurgia generale
Risposta

Ritengo che un colloqui con il tuo medico di base sia al momento necessario per meglio chiaririe il tuo quadro clinico.

TAG: Disturbi gastrointestinali | Esami | Gastroenterologia | Scienza dell'alimentazione | Stomaco
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!