Leggi anche:
La tosse può essere un disturbo molto fastidioso: ecco i rimedi naturali come latte, infusi e soprattutto miele.
04-02-2006

Dolori intercostali

Egregio Dott. Sono una ragazza di 26 anni, premetto che non fumo assolutamente, da circa una settimana soffro di dolori acuti, che durano pochi secondi, e non frequenti al petto all'altezza del Cuore, che si intensificano con il respiro. Mi era già capitato prima, magari in mesi di particolare stess, ma era un po' di tempo che non mi accadeva. Due mesi fa ho fatto un Elettrocardiogramma per frequentare un corso di nuoto e mi è stato detto che è tutto nella norma, volevo sapere se sono dolori intercostali, come mi dicono e spero, da cosa sono causati e se passano con il tempo ,magari quando tornerà una temperatura mite, visto che mi sono accorta che mi succedono con il freddo e a volte durante l'ora di nuoto. Rimango in attesa di risposta e ringrazio per l'attenzione.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Il dolore intercostale è un dolore localizzato, in genere puntorio-trafittivo, di durata variabile da secondi ad ore, variabile spesso con la posizione e con la fasi respiratorie. Origina dalla infiammazione delle strutture osteo-muscolari del torace e può essere causata da traumi, stiramenti, movimenti bruschi e persino infezioni virali. Un violento colpo di tosse può causare ad esempio uno strappo muscolare od uno stiramento di queste strutture e causare dolore. Il freddo svolge in questo caso lo stesso effetto che si rileva per altri distretti. Il movimento, accentuando questi stiramenti può accentuare il disturbo. Detto ciò, nei periodi di maggior stress emotivo può accadere che si rivolga maggior attenzione a disturbi che in genere non riterremmo degni di nota. Comunque, se svolge attività fisica continuativa, magari sportiva, il suo Medico potrebbe aver piacere di completare con altri test la valutazione del suo apparato cardiocircolatorio.