DomandaGent. mo Dottore,le scrivo per avere un parere in merito a un problema che perdura da circa un anno e che non è ancora stato risolto.Premessa: sono una donna di 35 anni e assumo i seguenti farmaci: eutirox per ipotiroidismo instabile e sotalex per extrasistolia e lieve prolasso alla valvola mitrale, pillola anticoncezionale.Circa un anno fa... Leggi di più ho iniziato ad avere mal di gambe e di schiena. Ho effettuato tutti i test reumatici e sono risultati negativi. Elettromiografia degli arti inferiori: negativa. Risonanza magnetica sacro lomabre: protrusione discale L4-L5.Due mesi dopo si è formata una borsite trocanterica nella coscia sinistra. Ho effettuato due infiltrazioni di Dopomedrol e un mese di ghiaccio e riposo. La borsite è guarita ma la coscia è rimasta grossa e indurita.L’ortopedico mi ha prescritto onde d’urto e tecar terapia ma senza successo. Mi sono recata da un medico internista che ha voluto indagare la situazione e mi ha prescritto esami ematochimici, PET total body, RMN addome superiore e inferiore, RMN bacino, altra visita reumatologica e biopsia della parte interessata. Gli esami ematochimici sono tutti negativi; la PET total body è negativa, la visita reumatologica è negativa, RMN bacino negativa.Referto RMN addome inferiore: modesta falda di versamento articolare coxofemorale bilaterale. Lieve asimmetria ed ipotrofia della muscolatura grande glutea di sinistra, in assenza di edema muscolare o osseo a tale livello, con associato lieve uniforme incremento dello spessore del pannicolo adiposo sottocutaneo a sinistra.Referto biopsia: sezioni di cute sede di appianamento delle creste interpapillari, sclerosi ed espansione del derma, gli annessi sono diminuiti, nel dermasuperficiale si osserva lieve flogosi cronica perivascolare soprattutto linfocitaria. I setti fibrosi del tessuto adiposo appaiono ispessiti.Mi sono recata anche da un dermatologo e da un chirurgo plastico ma entrambi mi hanno detto che si tratta solo di infiammazione localizzata e di tentare la mesoterapia. Purtroppo non ha avuto successo e a tutt’oggi la situazione è rimasta invariata. La coscia scotta, brucia è pesante e mi limita nei movimenti.Mi rendo conto che la situazione è piuttosto singolare ma non so più che specialista consultare. Mi potrebbe dare gentilmente una piccola indicazione e magari anche un Suo personale parere? La ringrazio per la disponibilità. Ylenia