Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

14-10-2002

Egregio dottore... ho 40 anni, a dicembre scorso,

Egregio Dottore... ho 40 anni, a Dicembre scorso, epoca in cui mia madre stava per lasciarmi (aveva 76 anni e si sapeva avere da almeno 30 anni Epatite b e c e, dicono che alla fine ci fosse un'epatocarcinoma ...) ho fatto la bella scoperta. Epatite c. E inutile dirle che il mondo mi fosse crollato addosso non voglio dilungarmi nell'esprimerLe tutte le mie brutte senzazioni e via discorrendo. Ho raggruppato tutte le mie analisi del sangue, risalivano fino a dieci anni fà. Più o meno tutto, o quasi nella norma. Nello specifico: aumento moderato ma persistente del G.P.T. fluttuavano da 80 a 90 (max 52) e un po di colesterolo al limite dei valori normali. Ho fatto la prima ecografia sempre a Dicembre ed il referto parlava di un piccolo aumento volumetrico del fegato e tutto il resto nella norma. HCV RNA a Dicembre: 700.000 ui/lm. Dopo avere iniziato una buona dieta eliminando completamente alcool e fritture varie mi sottopongo a biopsia epatica ed il risultato parla di un'epatite minima che interessa solo la parte esterna del fegato. L'ecografia parla adesso di fegato nella norma. Da allora ad oggi mi sottopongo ogni mese a prelievi di sangue per monitorare le transaminasi e l'emocromo. Il medico dell'ospedale di Reggio che ha visto tutti gli esami me ne ha prescritti degli altri per approfondire e li ha giudicati soddisfacenti mi ha confermato che il quadro in generale è buono ma, considerato che ho 40 anni, sarebbe opportuno, verso ottobre di iniziare idonea Terapia. Intanto ho rifatto le analisi ed ho masticato qualche legnetto di liquirizia, sarà un caso, per la prima volta il g.p.t. è sceso a 63. e l'HCV RNA è sceso a 498.000. Secondo Lei, sarà il caso di "stuzzicare il cane che dorme"?, mi spiego meglio, se il virus non ha creato danni iniziando la terapia, esiste la possibilità di selezionare ,che so ,ceppi resistenti e che magari la mia situazione invecie di migliorare peggiori? Vorrei sentire il parere di altri medici per esempio a Roma, (che ho un fratello) mi saprebbe indirizzare da quale medico? La ringrazio molto se deciderà di rispondermi.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Data la sua età e la scarsa attività infiammatoria epatica lei ha eccellenti possibilità di bloccare in via definitiva l'epatite. Se non vi sono controindicazioni alla terapia, segua con fiducia il consiglio del suo specialista. Non credo sia necessario ascoltare altri pareri.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!