Egregio Dottore scrivo per un consiglio e le espongo la mia situazione: ho 54 anni e familiarita' positiva per IPB (due fratelli tutt'ora in cura con Xatral e senza problemi e padre con la Finasteride). Ho cominciate anch'io coi primi disturbi classici dell'IPB a 50 anni e sono subito accorso dall'urologo dal quale vado per la visita ogni sei mesi:... Leggi di più nel corso degli anni mi ha sempre diagnosticato IPB facendo la normale visita e portando l'esame del PSA, i mie valori sono sempre stati circa: PSA totale 3 , libero 0,50 e la ratio sui 15,60. nel mese di febbraio scorso lo specialista che aveva riscontrato in zona numerosi k vescicali (io non avevo alcun sintomo specifico) mi ha fatto anche la cistoscopia (mi ha detto per una sua tranquillita') e la risposta e' stata la seguente: Assenza di neoformazioni, sviluppo dei lobi prostatici.Ora, alcuni giorni prima di andare al controllo semestrale ho fatto il solito esame ma stavolta i risultati sono diversi. PTA totale 7,24 libero 1,08 e la ratio 14,93. Io non ho alcuna sintomatologia e seguo la terapia di sempre: Teraprost 4 mg/die e 1cp al di di Serenoa repens 1cp al di, dieta priva di latticini e di salumi piccanti, non fumo e sono astemio.All'ultimo controllo l'urologo (anche se poi dopo mi fece cistoscopia come detto sopra) ha scritto:PROSTATA MODICAMENTE AUMENTATA DI VOLUME PARENCHIMALE CON PICCOLE AREE FIBROTICHE. SVUOTAMENTO COMPLETO, TESTICOLI E PENE NORMALI, REGIME DIETETICO E CONTINUA CON LA SOLITA TERAPIA.Aggiungo che in diverse ecografie addominali (fatte e prescrittemi solo perche' mi sento sempre la pancia gonfia ma negative per patologia) c'era sempre scritto prostata aumentata di volume peso 30 gr e vescica a colonne.Sono preoccupato per gli ultimi esami, attendo un suo parere e ringrazio