18-05-2006

Egregio dottore, sono un ragazzo di 35 anni che ha

Egregio Dottore, sono un ragazzo di 35 anni che ha sempre fatto attività sportiva alto 1,72 per kg 67 alimentazione regolare, fumo 6 sigarette al dì. A settembre mi sono accorto di avere la pressione alta (picco massimo 100/160, media 90/150) a seguito di un periodo di forte preoccupazione. Mi sono affidato ad un endocrinologo che mi ha prescritto una serie di esami che hanno escluso qualsiasi patologia a livello renale, surrenale; tutte le analisi del sangue (ok), elettrocardiogramma a riposo (ok) e sotto sforzo sospeso al 6° step per innalzamento pressorio. Per circa 20 gg ho preso 1/2 pasticca di Iperten 20 alla mattina, poi ho smesso e mi sono ritrovato la pressione abbastanza regolare. Misuro la pressione costantemente 2/3 volte la settimana, ma per motivi di lavoro posso effettuarla solo al mattino dopo alzato dove trovo generalmente una pressione di 75/80 - 120/130 e la sera nel momento in cui mi corico dove trovo una pressione analoga o più bassa di quella del mattino. Il problema è che ho l'impressione che di giorno abbia i livelli di pressioni più elevati infatti la settimana scorsa ho avuto la possibilità di misurarmela verso le 18 ed ho trovato un livello di 90/150. Da cosa può dipendere questa differenza? A quale ora della giornata sono più attendibili le misurazioni? Mi devo rivolgere ad un cardiologo? Grazie e Distinti Saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Riferisce un ipertensione di grado lieve giovanile, che richiede generalmente una terapia farmacologica dopo adozione di stile di vita idoneo per 2-3 mesi (stop fumo, dieta iposodica, attività fisica moderata). Come terapia iniziale in un giovane è indicata solo una piccola dose di betabloccante al mattino. La variazione della pressione durante il giorno è fisiologica (picco al mattino e nel tardo pomeriggio).
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!