Salve, sono una ragazza di 25 anni. Circa 3 anni fa fui ricoverata per circa un mese per febbre di origine sconosciuta. La mia febbre era costante tutta la giornata. In questo arco di tempo all'ospedale ho fatto tutti gli esami del caso (PET-TAC con contrasto, ecografie, elettrocardiogramma, biopsia osteo-midollare, gastroscopia, colonscopia, ECO cardiaca tramite una sonda interna, visite otorine, RM encefalo) risultati "per fortuna" tutti negativi. Gli unici esami che risultavano alterati era la VES ed il PCR ed in più presentavo una leggera anemia.In seguito a tutto ciò fui rimandata a casa con una cura steroidea di circa 3 mesi. Ma senza diagnosi. Il problema si risolse ed io continuai a fare esami ogni 6 mesi, il riscontro era sempre positivo. Esami perfetti e nessun malessere.A distanza di 3 anni, circa 2 mesi fa mi si è ripresentata la febbre. Stessi sintomi (febbre, anemia, piccoli sanguinamenti dal naso, tachicardia) e stesse alterazioni VES-PCR. Nell'arco di questo mese ho avuto una tendinite ad entrambe le caviglie curata con antinfiammatorio. Non riesco piu a gestire la mia vita. La febbre mi porta un malessere generale. Non so a chi rivolgermi. Sto malissimo psicologicamente. Spero che qualcuno mi possa dare un suggerimento su cosa fare e su quale specialista potermi rivolgere. Ho dubitato fosse una febbre reumatica dati i miei sintomi molto simili. Ma dolori articolari, a parte la tendinite, non ne ho mai avuti. Grazie per l'attenzione.