Buon giorno dottore: Sono un signore di 78 anni nel giro degli ultimi due mesi ho avuto due episodi febbrili aventi queste caratteristiche: Tremore improvviso seguito da febbre a 38°. Pensavo di avere una influenza ma non ho accusato altri sintomi se non la febbre stessa che è passata dopo circa quattro ore, dopo di che sono tornato a posto. Il mio medico mi ha ordinato di fare le analisi delle urine e del sangue.Poco fa ho ritirato le stesse e la pregherei di darmi un parere sulle voci asteriscate (le altre voci sono tutte entro i limiti previsti): MCV: 96,4 (80-96) VES: 35 (<25) Proteina C-reattiva: 0,5 (<0,5) Urocultura, risultato: NEGATIVO URINE: Emoglobina: 0,20 (<0,03) Emazie: 155 (0-15).Da qualche mese ho un dolore nella zona renale destra, che si accentua se batto o premo. Venticinque anni fa sono stato sottoposto a plastica renale dx del giunto (riuscita positivamente) e cinque anni fa ho avuto una colica renale dx con espulsione di due piccoli calcoli.Quattro mesi fa ho fatto una ecografia alla parte destra della schiena perchè si pensava trattarsi di dolori causati dalla grande cicatrice (circa 20 cm) causata dall’intervento, senza trovare anomalie particolari. Circa sei mesi fa ho fatto una visita urologica senza trovare patologie particolari alla prostata. Sono preoccupatissimo. Potrebbe, forse, trattarsi di calcolosi renale o di qualcosa di più grave?La prego Dottore, aspetto con ansia un suo autorevole parere. Rimango in attesa e le porgo cordiali saluti.P.s. Anni fa ho subito una dilatazione all'uretra e da allora ho sempre un leggerissimo bruciore (sopportabile).