L’ESPERTO RISPONDE

Formazione benigna profondità cervello

Buonasera,Sono un ragazzo di vent'anni e dopo una settimana dalla mia nascita sono stato colpito da una meningite batterica (Citrobacter koseri) che è stata affrontata e superata grazie ad un tempestivo soccorso.Voglio precisare che durante la mia crescita non ho avuto crisi epilettiche o nessuna ricaduta di questo tipo.Nell'estate del 2016 ho fatto una RM per verificare lo stato della cicatrice della mia nascita, che si è poi definita regolare e senza particolari crescite.Nel mese di agosto e nel mese di ottobre 2021 ho cominciato ad avere forte male alla testa, sensazione di pressione nella parte posteriore della testa e affaticamento per molti giorni consecutivi; sintomi si sono ridotti ed infinte spariti con l'aiuto di antidolorifici.Al che si è presa la decisione di fare un'altra RM per controllare che ciò non sia stato causato da qualche peggioramento dovuto alla meningite avuta da neonato.Dagli esiti si è poi evinto che nelle lastre c'era un piccolo segno sconosciuto.Per ulteriori chiarimenti è stato deciso di organizzare un'altra RM a distanza di tre mesi.L'esito di quest'ultima ha visto un piccolissimo accrescimento di 2, 5 mm in una zona profonda del cervello, e di conseguenza un presunto esame istologico è stato ordinariamente escluso.Non si è dunque a specifica conoscenza di questa piccola incognita, nè di quanto essa possa essere cresciuta e in quanto tempo.Tuttavia, anche nelle ultime settimane sto avendo sintomi come quelli avuti nel mese di agosto, e ciò mi fa preoccupare particolarmente.Per finire, data la natura apparentemente innocua di questo accresciemento di cui la grandezza sembrerebbe essere esigua e non allarmante, è stato fissato il prossimo appuntamento per una RM a distanza di otto mesi, per verificare l'andatura.Ultimamente mi sto allarmando per alcuni sintomi a tratti insopportabili e pressocchè a parer mio preoccupanti: dolore alla deglutizione, sensazione di "solletico" in tutta la testa, fitte alle tempie, debolezza/lievissimo formicolio del braccio destro e una lievissima perdita della memoria a breve termine (mi devo sforzare a ricordare qualcosa accaduto poco prima). Premetto anche che mi sento la cervicale abbastanza tesa e che questa notizia mi ha scoinvolto parecchio.Premetto che questa notizia mi ha scoinvolto parecchioIn questo tempo mi sto attivando con la mia famiglia a chiedere altri consulti in altri ospedali o all'estero per avere altri pareri di confronto.E a questo proposito vorrei chiedere anche un consulto o un parere su questo forum.Grazie.

Risposta del medico
Specialista in Neurologia

Situazioni del genere con ricchezza di neuroimmagini meriterebbero eventualmente studio da parte di neuroradiologi esperti anche eventualmente in equipe con neurochirurghi, altrimenti il follow.up necessario rischierà di generare solo confusioni.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Neurologia
Prov. di Brescia
Specialista in Neurologia
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Neurologia e Neurofisiopatologia
Perugia (PG)
Specialista in Neurologia e Fisiatria
Genova (GE)
Specialista in Neurologia e Psicologia e Psicoterapia
Palermo (PA)
Specialista in Neurologia
Genova (GE)
Specialista in Neurologia e Farmacologia medica
Termoli (CB)
Specialista in Neurologia e Medicina dello sport
Montesano sulla Marcellana (SA)
Specialista in Neurologia
Olbia (OT)