Gentile dottore, sono una donna di 30 anni al 5 mese di gravidanza (primipara).Mi è successo di trascorrere una notte intera a vomitare il pranzo del giorno precedente a base di funghi. Premetto che di solito pongo molta attenzione all'alimentazione, ma quel giorno ho mangiato cose insolite e pesanti per me, le spiego nel dettaglio: colazione con dolci fritti più cornetto, pranzo: pasta con gorgonzola e funghi champignon e pleurotus, parmigiana fritta di funghi patate e funghi fritti, due dolci con crema dopo pranzo, frittata di zucchine in serata.Di solito mangio la frittura 1 volta al mese, e non abuso mai così tanto di dolci.Premetto ancora che, già altre volte in passato ho mangiato i medesimi funghi e non ho mai avuto alcun problema, ma stanotte ho iniziato ad avere tachicardia con forti crampi addominali, sensazione di testa vuota e vertigini, non avevo nausea, solo questi crampi così forti.Allora ho effettuato misurazione della pressione arteriosa che risultava essere: 100/140 (solitamente la mia pressione è tendenzialmente bassa tipo: 60/100) questo esito mi ha agitata ulteriormente ed ho dato di stomaco, ma il malessere cresceva intanto ed aumentavano i crampi, quindi per tutta la notte ho vomitato funghi chiaramente riconoscibili.Il tutto seguito da 2 attacchi di diarrea. Il giorno seguente sono stata a letto sforzandomi di bere un po' d'acqua e mangiare una fetta biscottata, ho avuto un'improvviso rialzo di febbre a 38 che poi è andata scemando da sola.Ora, le chiedo: si è trattato di una intossicazione da funghi, un'influenza gastrointestinale o una indigestione? E se indigestione, come mai? non mi capitava un'episodio del genere da quando ero una bambina.