Gent. Dottore, La ringrazio per la risposta alla mia domanda (cod, GG/2F37726) concernerte il quesito di iperplasia focale nodulare, e di seguito vorrei completarla chiedendoLe se il fatto di aver utilizzato un contraccettivo orale per anni, con le dovute sospensioni e controlli ematochimici (sospeso peraltro nel 1996) può aver influito sulla... Leggi di più comparsa della stessa, se il fatto di essere di 4 cm circa (diagnosi confermata con eco con mezzo di contrasto) possa essere pericoloso per il futuro, se le due micro cisti di cui accenno, una di circa 6 mm e una di circa 9 mm possano crescere col tempo e soprattutto se sia possibile che, avendo effettuato già da due tre anni, eco addome-pelviche, con un Mezzo di contrasto possano essere evidenziate anche problematiche che con un ecografia normale non si vedano, come il minuto adenomioma parietale alla coleciste (anche questo non capisco come possa essere comparso) notato con l'eco con MC ad aprile, mai evidenziato prima. Premetto che anche i recenti esami ematochimi sono perfetti, comprese le Transaminasi, la birilubina, l'amilasi e la lipasi, la Ves e la Prc, emocromo completo, ecc... Volevo accennarLe anche che all'età di 3 anni ho contratto, all'asilo, l'epatite virale, ma non sapendo quale, ho eseguito anche il controllo degli anticorpi Epatite B e C, con esito negativo. Potrei aver contratto la A? E comunque può questa aver influito, magari con gli anni, con la formazione di tutte queste complicanze al fegato? Mi scuso con le innumerevoli domande, ma mi rimangono ancora molti interrogativi a riguardo, anche se mi è stato detto che forse, ed è vero, pretendo troppo dalla medicina. Grazie ancora. Daniela