Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

27-09-2006

Gent.le dottore, sono una donna di 31 anni e mi

Gent.le Dottore, sono una donna di 31 anni e mi sono sottoposta a visita cardiologica ECG + Holter in quanto da molti mesi con frequenza quasi quotidiana accuso una tachicardia violenta dopo aver fatto colazione con del latte, dopo aver mangiato un piccolo gelato o poco prima di evacuare. Durante la visita cardiologica non ci fu niente di rilevante, il mio cuore per fortuna è sano e avevo un FC di 97 battiti. Durante l'Holter ho voluto "innescare" la crisi cardiaca facendo colazione, dato che il cardiologo era al quanto scettico di una tale correlazione e aveva già preventivato un eventuale ablazione. L'esito dell'Holter ha segnalato la crisi cardiaca. Ritmo sinusale regolare, nessuna aritmia atriale o ventricolare, 0 battiti ventricolari, 0 battiti sopraventricolari, FC 44 minima, 85 media e 165 MASSIMA (circa 10 minuti dopo aver fatto colazione). Le scrivo per chiederle se può esistere una correlazione di intolleranza alimentare o di riflesso fegato-cuore dato che il mio medico curante sospetta una colecistite. La ringrazio.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La tachicardia sinusale non è una aritmia, ma è la risposta di un cuore sano ad uno stimolo che gli proviene da un altro organo del corpo umano. La ricerca diagnostica va quindi spostata dal cuore a eventuali “spine” irritative.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!