Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

04-10-2012

Gentile dottore,circa cinque mesi fa ho avuto il

Gentile Dottore,circa cinque mesi fa ho avuto il mio primo attacco di panico: ero comodamente seduta in compagnia di mia sorella nel corridoio di un dipartimento all'Universitá, in attesa di essere ricevuta dal mio relatore per discutere circa le ultime eventuali revisioni del mio elaborato finale, quando, improvvisamente, avverto una forte stretta alla gola, come se qualcuno mi avesse afferrata energicamente per il collo e stringesse. Veloce come un fulmine mi alzo dalla sedia e comincio a spogliarmi, prima tolgo il cappotto e, immediatamente dopo, aiutandomi con le mani, cerco il più possibile di allargare il collo del maglione che indossavo, con lo scopo di cercare di respirare meglio, ma inutilmente, in quanto, alla sensazione di soffocamento si aggiunse nausea e vertigini. Si è trattato di un tempo non superiore ai 15 secondi, ma, d'altra parte, a me e parso essere un tempo infinito. Dopo 10 minuti è arrivato il mio professore e serenamente abbiamo discusso sul mio lavoro, senza far presente quello che poco prima mi era accaduto.Purtroppo per me, circa una settimana successiva a quella sopraindicata, si ripete lo stesso repertorio, con la medesima sintomatologica, ma, di minor tempo di durata e e intensitá.Poco prima della mia seduta di laurea, circa tre mesi orsono, mentre serenamente cercavo di riposare sul letto dopo aver finito di studiare, sento una musica del tipo "fuoneria telefonica" cantata e suonata. Dico al mio ragazzo: "da dove viene questa musica?" ma lui non udiva nessuna musica. L'allucinosi uditiva é durata circa 10 secondi e, in quanto si é trattato di un singolo caso episodico, non mi sono preoccupata, ma, tre giorni fa, mentre invano cercavo di prendere sonno, ecco che risento questa musica, è come se qualcuno avvesse avvicinato un telefono vicino al mio orecchio. Così, mi giro di scatto e vedo che il mio ragazzo dormire di spalle serenamente.Dottore sono sicuramente stressata a causa dei quotidiani dilemmi che la vita puntualmente ci pone e ripone, ma vorrei da lei sapere cosa mi consiglia, crede sia bene vedere uno specialista? Inoltre, sostiene che queste allucinazioni possano essere causa di un forte stress o, al contrario, quest'ultimo non e condizione sufficiente per la mia sintomatologia?Non faccio uso né di sostanze stupefacenti né di alcool, a parte qualche birra con gli amici, le amiche, quando esco nel fine settimana; tantomeno faccio uso di farmaci, a parte qualche analgesico per il mal di testa.distinti saluti
Risposta di:
Dr. Pietro De Domenico
Specialista in Neurologia e Psichiatria
Risposta

Mi sorprende e lascia perlesso che Lei stessa ponGA diagnosi di "allucinosi uditiva" oltre a disturbo da attacchi di panico. In ogni caso, vista la frequenza degli episodi, l'idea da Lei accarezzata di consultare uno psichiatra mi sembra qulla più giusta da cui cominciare.

TAG: Malattie psichiatriche | Psichiatria | Salute mentale
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!