Gentile dottore, da anni, periodicamente, mi accade di non potere digerire (pur mangiando moderatamente) e avvertire senso di nausea nonché il bisogno di eruttare, come a liberarmi il petto. E così bevo roba effervescente per poterlo fare o alloro, trascinandomi i sintomi fino a notte. Ritenendo che fosse un accumulo di qualche sostanza... Leggi di più intossicante – che non riuscivo ad espellere - , quando lo avvertivo (40-60 giorni in media del verificarsi del fastidio) facevo due punture di Fosforilasi e Plasil e tutto tornava normale. Ora, i tempi si sono accorciati e, peraltro, nonostante le due punture, ho continuato ad avere nausea. Sono intollerante al lattosio ed altri alimenti che, ovviamente, evito. A questo punto, non vorrei che fosse la pasta e il pane. Premetto che mi sono sottoposta alla biopsia per una probabile celiachia, ma è stata negativa. Potrebbe essere di origine nervosa? Siccome ho letto che si può essere intolleranti al grano pur non essendo celiaci, le chiedo se è così ed, eventualmente, come sostituire il pane e se la pasta di mais andrebbe bene. La ringrazio