24-07-2003

Gentile dottore, le ho scritto pochi giorni fa

Gentile Dottore, Le ho scritto pochi giorni fa riguardo a perdite ematiche che ho per 7/10 giorni nel periodo tra l'ovulazione e l'inizio delle mestruazioni. Mi ha risposto che in genere non costituiscono ostacolo ad una possibile gravidanza. Ma a cosa generalmente sono dovute? Una conoscente mi ha detto che perdite scure quali le mie possono indicare una gravidanza già in corso. E' vero? Grazie in anticipo. Cordiali saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Gentile signora, sarà il suo ginecologo a ipotizzare la causa delle sue perdite intermestruali in base agli accertamenti effettuati. Ne parli con lui che conosce bene la sua situazione clinica. Il modo più rapido per verificare se c’è una gravidanza è fare un test di gravidanza acquistandolo in farmacia. È vero che talvolta in gravidanza si hanno perdite di sangue, ma se il problema si verifica è opportuno rivolgersi ad un ginecologo o al pronto soccorso.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!