Gentile Dottore,mia madre (68 anni) soffre di fibrillazione atriale e ipertensione.Ha circa un episodio di FA all'anno. Prima del 2006 le crisi si sono risolte spontaneamente a casa, mentre a maggio del 2006 solo al Pronto Soccorso con utilizzo di Propafenone, e aprile 2007 sempre al PS con Amiodarone (però solo dopo 4 minuti di... Leggi di più somministrazione).Da allora il Cardiologo oltre al Coprovel che già prendeva per la pressione le ha aggiunto Almarytm 100mg; 1/2+1/2 al dì e in caso di FA 1 compressa.Il 19 gennaio 2008 ha avuto un'altra FA e siccome non passava ha preso una compressa di Almarytm 100mg.La FA non passava ancora e così si è recata al PS, durante il tragitto (35km) si è sentita male, dolore al petto, offuscamento della vista, quindi mio padre ha chiamato l'ambulanza dove gli hanno fatto una flebo per abbassare la pressione (aveva 200 di massima).Al ECG non risultava più in FA ma in cardiopalmo.Dopo visita il Cardiologo le ha aumentato la cura; 1/2 al mattino + 1 alla sera di Almarytm100mg (visto che la FA le viene sempre di notte) , Coaprovel, e in più un diuretico.Volevo chiederle in caso di FA cosa è meglio chiedere in Pronto Soccorso, Almarytm visto che già lei lo prende come cura o il Profanenone ammesso che questo si possa prendere facendo la cura giornaliera con Almarytm.Meglio comunque chiamare l'ambulanza o portarla con la nostra macchina in PS.Consiglia un'altra soluzione o di continuare la cura giornaliera con Almarytm.(Mia madre dopo avere avuto 2 ematomi sottodurali non prende più la Aspirina).Grazie e cordiali saluti.