Gentile dottore,un anno fa ho subito una colecistectomia per via laparoscopica. Dopo qualche tempo, ho iniziato ad accusare un dolore fastidioso al fianco destro, che dalla costola si irradia a tutto il braccio, accompagnato da indolenzimento e distensione “esagerata” dell’addome. Naturalmente, mi sono recata dal medico che mi ha rassicurato dicendomi che si trattava di un dolore temporaneo di “assestamento”; dopo un anno dall’intervento, però, i dolori non si sono attenuati, anzi sono diventati fissi e più intensi, e l’addome è sempre disteso e sofferente! Premetto che, essendo allergica al nichel e intollerante ai latticini, mi nutro prevalentemente di carne bianca, pesce, mele, verdura “bianca”, pane integrale, e qualche volta di pasta e riso, che però faccio fatica a digerire. Vorrei avere qualche delucidazione in merito alla dieta e soprattutto all’iter da seguire per porre un rimedio a questi dolori, che mi tengono desta la notte e mi impediscono di svolgere serenamente il mio lavoro durante il giorno. Ringrazio gentilmente. Barbara da Cagliari