Gentili dottori, sono un giovane ingegnere, da due anni (ma principalmente negli ultimi 4 mesi) quando sono sotto stress soffro di disturbi "strani", sensazione di testa in aria, tachicardia, sudorazione alle mani e ai piedi, dolori addominali, formicolii al BRACCIO sx e nodo alla gola. La prima cosa che faccio quando ho questi disturbi e mi trovo... Leggi di più in casa è misurarmi la pressione che ha valori nella prima misurazione intorno a 140-80 e battiti 95 alla seconda misurazione 117-70 e battiti 85. A causa di questi disturbi ho smesso di fare attività sportiva (pallavolo) agonistica. In questi ultimi tre anni ho fatto diversi esami cardiologici (Dicembre 2002 ECG sotto sforzo Settembre 01-Maggio04-Nov 04 elettrocardiogramma, Marzo 2003-Novembre 2004 eco) con esito tutti positivi, (il mio cardiologo l'ultima volta mi ha detto che sono sanissimo). lo scorso anno da un esame endoscopico mi è stata diagnosticata una lieve Ernia iatale ed inoltre da esami radiografici alle cervicali un lieve restringimento dello spazio intersomatico delle vertebre del collo. Inoltre al solo pensare di dover salire le scale o devo fare molto strada a piedi, mi aumentano i battiti ed evito di fare ciò. Vorrei sapere se questi disturbi sono causati da questioni di stress-emotivo oppure devo ripetere gli esami cardiologici (soprattutto ecg sottosforzo). Grazie.