Gentilissimo Dottore, con la presente gradirei avere alcune delucidazioni in merito alla patologia di cui ora racconto la storia.Cinque anni fa mi è stato tolto nella regione coscia/gluteo dx un melanoma (III livello di Clark, 1,08 mm sec. Breslow) ed in seguito è stato fatto l'allargamento e tolto il linfonodo sentinella all'inguine dx. Esito... Leggi di più esame istologico del linfonodo sentinella esente da metastasi. In seguito ho sestenuto i controlli di prassi uno ogni 6 mesi, ed è risultato tutto sempre negativo. A distanza di 5 anni, e in modo del tutto furtuito, (tramite un mio palpeggio), sento un nodulino strano in zona sovraclaveare sx di cui si esegue ecografia e ago aspirato ecoguidato e si riscontra metastasi linfonadale di melanoma. Mi fanno ripetere l'ago aspirato ecoguidato e si riscontra che il quadro citologico è compattibile con localizzazione di melanoma. Vengo quindi ricoverata e fatto lo svuotamento sovraclaveare sx. Oggi sono in possesso dell'esame istologico. Diagnosi: Linfonodi esenti da metastasi con istiocitosi dei seni. Le mie domande sono: Cosa significa questa diagnosi... sono a posto? Devo comunque fare la chemio? Sul reperto macroscopico c'è una sigla; IP MFA, ha qualche significato particolare? Grazie dell'attenzione. Cordiali saluti