12-01-2006

Ho avuto due coliche epatiche (la prima a giugno

Ho avuto due coliche epatiche (la prima a giugno 2004, la seconda a settembre 2005). Dagli accertamenti ecografici è risultato: colecisti di forma regolare, normodistesa, con pareti moderatamente iperecogene ispessite, il Lume è completamente occupato da materiale ecogeno amorfo con accenno ad ombra acustica distale riferibile alla presenza di sabbia e/o Fango biliare. le vie biliari intraepatiche sono di calibro normale, VBP con calibro lievemente superiore alla norma (7mm.). In seguito a questa diagnosi il medico mi ha prescritto per tre mesi cura con Deursil 300mg (2 capsule al giorno) anche se mi ha gia anticipato che difficilmente il farmaco potrà riportare la mia Cistifellea a una normale condizione di funzionamento. La cosa migliore mi ha detto sarebbe l'asportazione chirurgica. Le domande che pongo sono: 1) se questo farmaco non darà buoni risultati si possono tentare altre cure? sarà proprio inevitabile l'asportazione chirurgica nella mia situazione? 2) l'asportazione della cistifellea, in futuro, quali conseguenze può avere per me che ho 48 anni e finora godo di buona salute generale? Grazie per le risposte.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Il farmaco da lei attualmente utilizzato è quello che si ritiene il più indicato nella sua condizione patologica e non esistono alterantive farmacologiche altrettanto valide. Se persistono gli episodi di colica biliare allora si renderà necessario l’intervento chirurgico. Tuttavia la colecistectomia non arreca, solitamente, conseguenza tali da rendere particolarmente alterata la qualità della vita dopo l’intervento chirurgico.