16-01-2006

Ho effettuato una scintigrafia miocardica

Ho effettuato una scintigrafia miocardica (stress+basale) con radiofarmaco 99mTc-MIBI (740+740MBq) con prova da sforzo treadmill 5°stadio2'. F. C. min. Valori Basali 73 Valori Stress 170. P. A. mm Hg Valori Basali 140/90 Valori Stress 210/100. ECG: Stop per raggiunta fraquenza cardiaca massimale. Non angor. Non significative modificazioni ECG. Referto Medico-Nucleare. Dopo stress moderata ipoperfusione in sede anteriore ed apice, che persiste al controllo basale. C: Segni scintigrafici di Necrosi in sede anteriore ed apicale. Questo esame mi è stato prescritto dopo che da un ecocardiogramma con ecocolordoppler è risultato dal referto un ipocinesi del setto interventricolare. Ridotta frazione di eiezione (46%)
Vorrei conoscere i rischi che posso correre in presenza delle delle alterazioni risultate dagli esami in particolare i segni di necrosi in sede anteriore e apicale e se posso continuare a praticare qualche attività fisica (palestra, nuoto) che avevo intrapreso prima di questi esami per ridurre il peso che attualmente è di 71 Kg per 1,55 di altezza, sofro di ipertensione arteriosa 150/90 curata con ratacand 16mg e di ipotiroidismo da tiroidite cronica di Hashimoto curata con Eutirox 100 mcg. grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Tali segni possono essere la conseguenza di un danno pregresso cardiaco conseguente ad una ischemia del cuore o a valori elevati della pressione arteriosa per diverso tempi. Allo stato attuale bisogna ridurre tutti i fattori di rischio per la progressione della malattia coronarica o ipertensiva: ridurre il peso, colesterolo, diabete e svolgere attività fisica costante. La pressione arteriosa, assumendo la terapia farmacologiaca, deve essere inferiore a 140-135/90-85.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare