Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

14-09-2006

Ho ottantuno anni e sono stato colpito da infarto

Ho ottantuno anni e sono stato colpito da infarto nel novembre del 2005, in quell'occasione, dopo una coronarografia, mi è stata liberata una coronaria col sistema del palloncino e, due mesi dopo, innestato un pace maker. La pressione arteriosa la controllo ora attraverso dei farmaci e, dal punto di vista strettamente cardiaco ora mi pare di stare bene. Il problema ora è mi sono capitati, in occasioni di stress di tipo lavorativo che implicavano riunioni o incontri pubblici magari particolarmente emozionanti anche in positivo, episodi di lipotimia. Dopo qualche minuto di svenimento mi sono ripreso, dopo essermi sdraiato. Il fatto è che anche prima dell'infarto, durante tutto l'arco della mia vita, a partire dai trent'anni e forse anche prima, mi era capitato di svenire in pubblico, magari parlando in pubblico, per via della mia professione di insegnante e politico. Quegli episodi giovanili li ho sempre considerati una mia caratteristica e basta, dovuta pìmagari ad una iperemotività. Ora però, data la mia età e il mio stato di salute inevitabilmente peggiorato per via dell'età, mi chiedo se ci possa essere un comportamentop che io possa adottare prima di incontri pubblici paricolarmente stressanti o che implichino stress emotivi, o magari ai primi sintomi di un incipiente lipotimia. Grazie per la vostra cortese attenzione, Renato.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Se gli episodi si sono verificati anche dopo l’impianto del PACEMAKER, può essere opportuno un controllo del pacemaker stesso, rivolgendosi preferibilmente al centro cardiologico presso cui Le è stato impiantato. Se il responso del controllo fosse Ok, per quanto riguarda la “prevenzione” delle lipotimie, i consigli che le posso dare sono i seguenti: evitare la prolungata stazione eretta (non stare fermo in piedi, fare eventualmente piccoli spostamenti), non indossare cravatte strette (meglio, se può, non indossare proprio la cravatta), ricordarsi di bere acqua a temperatura ambiente (non fredda di frigorifero); nel caso avverta la sensazione prelipotimica, sedersi o meglio sdraiarsi (se può solo sedersi, la testa deve essere in posizione reclinata e i piedi leggermente sollevati). Per l’emotività, si basi sulla Sua esperienza di oratore pubblico per cercare di limitarla. In bocca al lupo e complimenti per la sua vita ancora molto attiva. Cordiali saluti.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!