Ho subito nel 2001 due INTERVENTI di Angioplastica. Non avevo avuto precedentemente alcun disturbo. Dagli esami risultava da sempre Colesterolo al 180-200, ma L'HDL a 30-35. Il medico generico non ha dato mai importanza alla cosa. Soffrivo tra l'altro i pressione arteriosa curata con triatec da 5 mg dal 1992. La Pressione si manteneva su 140-130... Leggi di più 85-95 ma quando la misurava il medico saliva di molto. E' stata diagnosticata da "camice bianco". Ora dopo l'angioplastica e assumendo 1/2 compressa di TENORMIN e 1/2 di NORVASC (oltre a cardioaspirina, sinvacor e losec) la pressione è diminuita di molto 110-120 75-85, ma anche il mio stato è variato. Sono spesso stanco e con dolori muscolari o articolari, e ciò mi provoca anche una certa depressione. Sgombro subito il dubbio che ciò possa derivare da paure o oltro dovute all'operazione. Fisicamente sto bene e penso di essere fortunato, se così può rendere l'idea, di vivere in un epoca in cui un semplice intervento mi ha salvato la vita (erano occlusioni al 90% e 75% su alterie principali). Per esempio spesso dimentico di prendere la razione di medicine e rimedio poi. La mia domanda è questa, tale stanchezza, riduzione della libido, dolori muscolari e anche Depressione potrebbero essere imputate a medicine e se si esiste un centro dove fare un insieme di analisi per stabilire una volta per tutte le mie condizioni. Sapeste quanto è difficile per un paziente andare dal cardiologo poi riferire al neurologo poi trasmettere il tutto al medico curante. Ognuno dice la sua ma nessuno fa la sintesi. Grazie.