Ho subito un infarto quattro anni fà cui è seguita angioplastica; dopo tre anni a seguito di pressioni alla gola nel camminare e dopo accertamenti ospedalieri ho subito una seconda angioplastica alla'altra coronaria. Ora a seguito improvviso affanno dopo aver percorso 50- 100 mt, e succede spesso il cardiologo mi ha suggerito di fare esami ematici ed esclude la possibilità di una terza occlusione coronarica. Ho chiesto al medico curante di inserire oltre agli esami di laboratorio anche un RX torace dal quale risulta una broncopatia cronica ed il cuore ingrandito. Vi ringrazio della cortese risposta. NB la pressione arteriosa è stabile su 135-90 più o meno ed i valori della glicemia sono mediamente 135 a digiuno che scende a 100 all'ora di pranzo ed alle 17.00