Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-05-2006

In riferimento alla domanda hh/1d49822,voglio

IN RIFERIMENTO ALLA DOMANDA HH/1D49822,VOGLIO ANCORA CONTATTARLA PER DIRLE CHE NONOSTANTE SIANO PASSATI DUE MESI DAL PARTO, IL MIO PROBLEMA NON E' SOSTANZIALMENTE MIGLIORATO. I FARMACI CHE STO PRENDENDO (LASIX 4CP, TRIATEC 1CP, DILATREND 1CP, LANOXIN 1CP, ALDACTONE 1CP, SINTROM 1/2CP) MI FANNO STARE MEGLIO DAL PUNTO DI VISTA CLINICO. MA DALL'ULTIMA VISITA (ECOCARDIOGRAMMA), IL FATTORE DI EIEZIONE E SEMPRE FERMO AL 28%. NONOSTANTE CONTINUINO AD ASSICURARMI CHE TUTTO SI RISOLVERA', CHE E' SOLO UNA QUESTIONE DI TEMPO, IO HO PERSO LE SPERANZE DI RITORNARE A FARE UNA VITA NORMALE. VORREI SAPERE QUANTO TEMPO ANCORA DEVO ASPETTARE, PER POTERMI GODERE A PIENO LA MIA FAMIGLIA.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Purtroppo i tempi di recupero non sono prevedibili con precisione, variano da soggetto a soggetto e non esistono metodi per fare una previsione in merito. La cosa da fare è proseguire la terapia in corso, che è adeguata e certamente le darà un beneficio. Quando e quanto migliorerà la situazione lo si saprà durante l’osservazione dei prossimi mesi; non deve però scoraggiarsi, perché in molti casi si ha un buon recupero.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!