15-03-2006

Inizio con il ringraziarvi di aver preso in

Inizio con il ringraziarvi di aver preso in visione il mio problema che sto per illustrare, sono un ragazzo di 30 anni alto 176cm peso corporeo 75kg, abito a Milano. Volevo sottolineare che non faccio uso di alcolici, ho un alimentazione abbastanza regolare e non ho assunto farmaci in tale periodo: Il 29.11.2005 decido di fare alcune accertamenti, e nei risultati delle analisi del Sangue notavo dei valori fuori la norma di riferimento, e cioè: - ALT\GPT 82 U\L (rif. Fino a 45), - GAMMA-GT 84 U\L (rif. 8-61), - Proteina C REATTIVA 0.55 mg\dl (rif.0.00-0.50), - Colesterolo TOTALE 126 mg\dl (rif.150-250) - COLESTEROLO HDL 30 mg\dl (rif. Maggiore di 38) Successivamente vado dal dottore per far vedere i risultati, e mi consiglia di fare una ecografia all’addome superiore, risultato dell’ecografia: Fegato normale per dimensioni, margini, contorni. Ecogenicità epatica lievemente aumentata per possibile modesta statosi. Colecisti alitiasica con parete normale. Non dilatazione delle vie bilari. Pancreas senza evidenti lesioni. Milza con dimensioni normali (11.5 cm) Reni normali per sede e dimensioni senza calcoli o dilatazioni calico-pieliche. Il 24.01.2006 ripeto le analisi del sangue includendo l’epatite, risultato: - ALT\GPT 88 U\L - GAMMA-GT 33 U\L prima alterato adesso risultato nella norma - AST\GOT 66 U\L (rif. Fino a 45) prima normale adesso alterato - PROTEINA C REATTIVA 0.09 mg\dl (rif. 0.00-0.50) totalmente opposto al precedente - HBsAg assente - ANTICORPI ANTI EPATITE C (HCVAB) assenti Ritorno dal medico curante, e mi dice che devo fare un ulteriore accertamento per verificare i valori del FOSFATASI ALCALINA… altrimenti dovrà consultarsi per una spiegazione. E a questo punto, prima di fare il terzo prelievo, ho deciso di chiedere direttamente a voi specialisti, da cosa potrebbe derivare questo sbalzo di risultati e se devo includere ulteriori accertamenti nel prossimo prelievo. Certo di una vostra imminente risposta, colgo l’occasione per porgervi i miei migliori saluti.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La sua condizione è caratterizzata da un riscontro recente di alterazione di acluni tests epatici (aminotransferasi e in maniera incostante la GGT) in assenza di markers epatitici e con evidenza ecografica di modesta steatosi epatica. Non è obeso e non beve alcolici né assume farmaci. Prima di tutto è necssario che la alterazione delle aminotransferasi sia confermata per un periodo superiore ai 6 mesi. Pertanto consigliamo di ripetere mensilmente il test delle aminotransferasi per lo meno fino a guigno prossimo. Se tali alterazioni persistono è utile, a quel punto, verificare la presenza di qualche possibile fattore di danno epatico al di fuori dei markers virali epatitici, a quanto apre già esclusi in precedenza. Ad esempio dovrà essere esclusa una possibile epatite autoimmune oppure da deficit di alfa1 anti-tripsina oppure da morbo Wilson o da emocromatosi o ancora una steatoepatite non alcolica. Dopo consulto con l’epatologo si dovrà infine verificare l’opportunità di eseguire un approfondimento ulteriore mediante biopsia epatica e conseguente esame istologico epatico che potrà dare informazioni indispensabili circa l’entità del danno epatico e le sue cause.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna