23-03-2007

L'opportunità di terapia sostitutiva si basa su vari fattori

salve, nel 1998 ho avuto un'isterectomia totale, da allora ho iniziato la terapia ormonale sostitutiva con il cerotto climara50.Ho eseguito visite senologiche e mammografie periodicamente. L' ultima mammografia l' ho fatta presso il vostro centro e il risultato è il seguente:aspetto fibronodulare parenchima residuo dei corpi ghiandolari con struttura addensata in zollette che a sinistra, in sede sottoareolare, assume configurazione pseudonodulare, fibrosi strutture retroareolari.In più mi si consiglia di effettuare una ecografia.Devo sospendere la terapia ormonale?Presso di voi c'è un centro dove posso rivolgermi non avendo al momento uno specialista che mi segue.Devo preoccuparmi dell'esito della mammografia?grazie.
Filippo Dall'Orto
Risposta di:
Filippo Dall'Orto
Risposta
L'esame mammografico sembra "tranquillizzante"; la fibrosi e gli addensamenti sono normali in postmenopausa, mentre, qualora fosse segnalata, la presenza di adenosi sarebbeda tenere sotto controllo. Di veri e propri noduli sospetti, nel referto da lei citato, non si fa menzione. L'ecografia può tuttavia essere in ogni caso un'utile integrazione diagnostica, per ridurre la possibilità di falsi negativi. La valutazione sull'opportunità di sospensione della terapia sostitutiva deve essere effettuata dal ginecologo, sulla base del suo stato di salute in relazione alla massa ossea, ad eventuali fattori di rischio, ecc... Si rivolga pure, quindi, al nostro Ambulatorio di Menopausa, del quale può trovare tutti i riferimenti sul nostro sito www.ospedalecardarelli.it, nell'area Servizi. Risposta a cura del Dott. Francesco Guida U.O.S.C. Ginecologia e Ostetricia A.O.R.N. "A. Cardarelli" - Napoli
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!