23-01-2018

Macchia sul fegato, possibile epatocarcinoma?

Buongiorno dottore, sono un ragazzo che abita a varese e sono molto disperato e ho bisogno di un aiuto, mio padre di 65 anni hanno trovato una macchia di 4,5 cm sul fegato tramite la prima tac (paziente affetto da epatite b dal 1995) molto probabile riconducile ad epatocarcinoma situato tra segmento S4 ed S8. Nella prima tac viene segnalata focalità ipoecogena dopo in seguito PET veniva osservata aumentato uptake dell’analogo marcato del glucosio (SUV max fino a 15.46) a carico del fegato tra S4 ed S8 in corrispondenza della nodulazione segnalata.

Oltre a questo mia padre ha avuto nel 1996 un aneurisma diseccante dell'aorta con applicazione di pacemacher (vive con il supporto) di conseguenza anche utilizzo di medicinali per rendere il sangue coagulato. Nessun sintomo nessun fastidio. Sto facendo di tutto e ho l'anima a pezzi il solo fatto che non possa subire l'intervento mi fa stare male e mi deperisce spero di poter trovare una strada perché vorrei che mi vedesse sposato perché lui lo vorrebbe davvero tanto ho bisogno di un aiuto se si possa fare qualcosa che possa almeno prolungare la sua vita il più a lungo possibile. vi ringrazio.

Risposta di:
Dr. Marcello Picchio
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente e Chirurgia generale
Risposta

La diagnosi di epatocarcinoma è molto probabile. Nel suo caso occorre rivolgersi a centri specializzati nel trattamento di questi quadri patologici per valutare accuratamente quale sia la migliore strategia terapeutica. Le opzioni sono molteplici e vanno dalla chemioterapia palliativa, alle procedure di cauterizzazione, alla resezione epatica e fino al trapianto di fegato.

TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Oncologia | Tumori