07-02-2006

Mi è stata diagnostica una steatosi non alcolica

Mi è stata diagnostica una steatosi non alcolica circa un anno e mezzo fa in seguito ad esami del Sangue con livelli alti di Transaminasi e una successiva ecografia addominale. Dagli esami non era stata rilevata nessuna traccia di Epatite o altri valori non a livelli corretti tranne transaminasi e ggt. Ho seguito per circa 9 mesi una terapia a base di DEURSIL RR 20CPS e REALSIL oltre a seguire una dieta eliminando bevande gassate, alcool, limitando gli zuccheri ed i grassi e aumentando l'attività fisica per diminuire di peso. Ho perso circa 4 chili e da giugno non prendo più i farmaci. Ho recentemente effettuato una Ecografia addominale che non ha più rilevato nulla, il medico mi ha considerato guarito. Ora ho effettuato le analisi nuovamente per verificare la situazione e ho riscontrato i seguenti valori: AST 24 ALT 48 GGT 88. Siccome ero anche un donatore di sangue ed ho dovuto interrompere le donazioni per questo problema, come devo comportarmi ora, posso considerare i valori alti come un fattore ereditario oppure legato ad una digestione lenta? Posso ritornare a donare? Grazie.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
I valori alterati dche lei riporta possono essere comunque collegati alla steatoepatite non alcolica, per la quale sarebbe utile, a nostro avviso, che si sottoponesse a biopsia epatica, in quanto l’esame istologico epatico ci può dare informazioni indispensabili circa entità del danno epatico e sue possibili cause. La donazione di sangue è condizionata dalla normalità dei valori di aminotransferasi; pertanto non è possibile prenderela in considerazione nel momento che presenta tali valori alterati.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!