Mia madre, operata da Carcinoma mammario nel 2002 (le è stato anche asportato il seno) dopo la chemioterapia ha continuato quotidianamente a prendere il Nolvadex. Per questo ogni sei mesi segue i controlli di rito che prevedono anche un'epatoscopia. Nell'ultima è stato riscontrato: "Fegato con dimensioni ancora nei limiti e struttura lievemente più... Leggi di più ecogena come per steatosi. Non immagini di lesioni focali. Colecisti normodistesa, non contiene calcoli. Non vie biliari dilatate. Non rilievi particolari per pancreas, milza e reni. Non palese linfoadenomegalia retro-peritoneale nè fade liquide in addome". Nella precedente epatoscopia mi par di ricordare che il fegato era detto "lievemente steatosico", o comunque ricordo il termine. Alla consegna degli esami al centro che la segue, nessuno ha detto alcunchè in merito. Possiamo stare tranquilli, o dobbiamo preoccuparci? Un fegato in queste condizioni (a me le parole Steatosi e struttura ecogena rimandano tristemente a patologie serie...) è normale in relazione all'assunzione di Nolvadex? Vi ringrazio sentitamente per quanto potrete dirmi in merito perchè sono molto in apprensione... Vi faccio presente che gli esami del sangue sono perfetti, ad eccezione dei Trigliceridi, non molto alti però, come ha ravvisato anche il nostro medico di base. Distinti saluti.