Mio marito ha oggi 43 anni ed ha subito intervento definitivo per tetralogia di Fallot nel '76 (previo intervento preparatorio) all'ospedale Niguarda a Milano. Per anni è stato sottopisto a controlli regolari allo stesso Niguarda, poi all'età di 26 anni, poichè stava bene e non aveva mai avuto problemi e conduceva una vita normale gli è stato detto... Leggi di più che non erano più necessari. Da allora ha fatto solo contolli sporadici che non hanno evidenziato problemi importanti. A quale tipo di problemi può andare incontro negli anni e a quali controlli specifici dovrebbe essere sottoposto questo tipo di paziente? A lui avevano detto che le sue aspettative di vita erano simili a quelle di un soggetto sano, ma ho letto che spesso questi pazienti subiscono reinterventi, e che solo il 10% dei pz operati in quegli anni per cardiopatie congenite è sopravissuto... vorrei saperne qualcosa di più...