Mio padre dopo disturbi vari rigurdanti più che altro la cattiva Digestione si è deciso a fare degli esami del Sangue. Il medico di famiglia una volta visti i risultati ha consigliato il ricovero immediato dato l'elevato valore di tutti i dati riguardanti il fegato. Nel giro di pochi giorni la colorazione di mio padre è diventata giallastra e una... Leggi di più volta ricoverato è stato verificato che l'andamento dei valori presi in considerazione è raddoppiato (in 5 giorni). Prima ancora dei veri e propri accertamenti sono stati ipotizzati vari casi tra cui quello più preso in considerazione riguardante la presenza di un tumore. Vorrei chiedervi se è possibile che una Patologia di questo genere non crei nessuno scompenso all'organismo. Mio padre non ha mai avuto una linea di febbre, i disturbi alla digestione sono notevolmente migliorati, non sente dolori di nessun genere neppure schiacciando con decisione il fegato e le zone circostanti, non ha mai abusato di alcool o di fumo, non ha perso peso, non ha perso appetito, nel complesso le sue condizioni generali sono di una persona in un buono stato di salute. Vorrei chiederVi cortesemente un vostro parere o quantomeno delle altre ipotesi da prendere in considerazione che mi diano la speranza di una patologia meno aggressiva. Grazie.