Mio padre ha avuto un infarto un anno fa, dopo il quale a subito due interventi di angioplastica per aprire le coronarie, in seguito ad una prova da sforzo fatta ad ottobre di quest'anno si è chiusa un'altra coronaria, gli hanno praticato un altra angioplastica, a distanza di due giorni ha avuto un arresto cardiaco, la causa pare essere stata la tendenza di mio padre ad avere troppa coagulazione del sangue, dovuta a gli enzimi che sono "troppo" efficenti, curata con il cumadin, in un primo momento ci hanno parlato di un intervento di By- pass, ad oggi pare vogliano applicargli un pace maker, la mia domanda è: Cosa centra il pace-maker visto che mio padre non ha alcun problema di frequenza cardiaca? Anzi ha un battito costante e regolare,e comunque soffre solo di una leggera ipertensione?