Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Nel 1986 ho contratto l'infezione da epatite b nel

Nel 1986 ho contratto l'infezione da Epatite B nel corso degli anni, fino al 1996 risultava, dalle analisi, conclamata la presenza del virus. Poi il mio medico curante mi disse che ero guarita, vedendo delle analisi del 1997 che segnalavano Virus assente ed Anticorpi presenti (genericamente, senza specifiche dei singoli dati). Ho così riferito al mio partner sessuale che a detta del mio curante non risultavo potenzialmente infettiva in quanto guarita. Tuttavia da analisi recentissime (fatte per scrupolo del mio partner) è emersa la seguente situazione: S-HBSAG positivo, S-HBEAG negativo, S-ANTI HBE positivo, S-ANTI HBC IGM negativo, S-ANTI HBC positivo e S-ANTI HBS negativo. Mi domando pertanto quale sia l'effettiva situazione della mia malattia ed in particolare quale sia il potenziale di infettività (e quindi di rischio) per il mio partner sessuale. Si deve cautelare? Grazie. A. (Milano).
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
Dai dati che lei riferisce non è possibile esprimersi circa l’infettività, in quanto quest’ultima dipende dalla presenza del virus in circolo. Tale elemento si può ricavare mediante un esame su sangue che si chiama HBV-DNA eseguito con metodica PCR. E’ necessario quindi che si sottoponga a tale esame.
Risposto il: 08 Marzo 2005
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali