Gentile dottore. Faccio una premessa: conscio del fatto che sia impossibile fare diagnosi online, ho già prenotato una visita dermatologica per la settimana prossima, scrivo quì perchè sono molto in ansia e l'attesa mi sta facendo impazzire...Sono un ragazzo di 19 anni e ho un neo abbastanza brutto sul palmo della mano (non è grosso, ma ha i bordi irregolari e inoltre la forma non è per niente simmetrica e circolare, bensì asimmetrica ed ovoidale). Il neo ce l'ho da alcuni anni, non saprei dire con esattezza da quanti, purtroppo ho una pessima memoria visiva e ho la tendenza a controllarmi poco. Sono però riuscito a risalire a fotografie di due anni e mezzo fa, nelle quali ho visto che avevo già il neo (più o meno uguale a come è ora, quindi non sembra essersi evoluto, per lo meno non in modo evidente). Il mio dubbio che vi pongo è dunque questo: ipotizzando per mia sfortuna che si tratti di un melanoma, avrei dovuto avere già alcuni sintomi in questo periodo? insomma 2 anni e mezzo non sono pochi, in questo lasso di tempo il tumore ha il tempo necessario di metastatizzare ai linfonodi e agli organi o mi sbaglio? è possibile che invece, nonostante non ripetti le regole B e C dell'ABCDE, si tratti di una forma di nevo benigna?Un ultimo dubbio: ultimamente avverto leggeri dolori ad intermittenza nel braccio e nella regione toracica; sono dolori molto sopportabili e lievi ma estremamente localizzati (non si irradiano in una zona ampia del torace, ma sono come dei "colpetti" che premono su piccole zone del tronco). Essi vanno e vengono abbastanza velocemente... potrebbero essere sintomi di metastasi linfonodali? I sintomi delle metastasi ai linfonodi sono evidenti? Vi ringrazio in anticipo!