Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-05-2006

Premesso che il vostro servizio mi sembra molto

Premesso che il vostro servizio mi sembra molto utile e che ho già letto molte risposte interessanti, vi sottopongo il mio caso. Negli ultimi anni mi succede di avere un problema congiunto di extrasistole/tachicardia. Quasi sempre le une causano l'altra e viceversa. Gli attacchi, quasi sempre improvvisi ed inaspettati, durano al massimo 10/20 minuti per poi sparire gradualmente quando inizio a liberare dell'aria dallo stomaco. Sebbene i vari dottori consultati dopo svariati test tendono a minimizzare (non metto in dubbio le loro diagnosi), a me sembra di vivere sul filo del rasoio. Spendo un sacco di energia nel tentativo di individuare le cause scatenanti specialmente riguardanti lo stomaco che empiricamente mi sembra coinvolto nel processo. Quello che voglio chiedere però è questo: è possibile anche per me riprendere a fare esercizio fisico? Da quando soffro di questi attacchi ho paura a fare anche la ginnastica più banale... ma sono sempre stato sporitvo nella mia vita! E infine, pressione 140/90 e pulsazioni 90/100 (al massimo 110) durante gli attacchi sono dati preoccupanti? Quanto? Si dovrebbe correre al PS?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Le extrasistoli atriali e ventricolari e brevi accessi di FA possono essere collegati a disordini del sistema gastrointestinale ed i particolare alla presenza di ernia iatale, esofagite etc. Nel suo caso non e’ chiaro dalla esposizione della domanda se e’ stata fatta diagnosi dei suoi sintomi e della situazione gastrica. Le consiglierei di eseguire una registrazione ECG transtelefonica tenendo a casa per circa 15 gg un registratore ECG. E’ importante che venga registrata la tachicardia che Lei riferisce per potere esprimere un giudizio sulla attivita’ fisica che Lei puo’ fare e sulla necessita’ o meno di recarsi in PS.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!