L’ESPERTO RISPONDE

Problemi in una relazione

Salve, faccio questa domanda qui sperando che uno psicologo mi sappia dare una risposta ed indirizzarmi nel fare la cosa giusta. Da qualche mese ho una relazione con la figlia del compagno di mia madre (so che può sembrare strano ma è così), ci siamo presi molto e io pensavo di essere veramente innamorato, evidentemente però mi sbagliavo. Adesso la situazione inizia a diventarmi molto pesante, passiamo 24 ore su 24 insieme nella stessa casa per via della pandemia, io mi sono trasferito e sono lontano da casa, e tutto ciò che vorrei fare è tornare nella mia città. Non riesco più a reggere questa situazione, soprattutto perché ho paura di rovinare anche i rapporti con mia madre ed il suo compagno visto che viviamo tutti insieme. Ho provato a parlare con la mia ragazza più di qualche volta ma è impossibile, perché appena provo a dirle qualcosa diventa immediatamente fredda e distaccata e non vuole più affrontare il discorso. So che negli anni passati ha avuto seri problemi psicologici ed è stata seguita da uno psicologo/psichiatra per molto tempo, e proprio per questo motivo ho paura che lasciandola possa fare qualcosa di molto brutto dato che già si è fatta del male in passato. Non so veramente che cosa fare e sarebbe molto gradito il punto di vista di uno psicologo, magari riesco ad uscire da questa situazione, grazie mille.

Risposta del medico
Specialista in Psicologia clinica

Buongiorno, avverto un forte senso di disagio nelle sue parole, avverto la sensazione di trovarsi in trappola e non saper scegliere tra i suoi desideri e quelli delle persone a lei care. ma ricordi che lei è libero di compiere le sue scelte e di seguire il suo cuore. se avverte di non stare più bene all'interno di una relazione ha il diritto di comunicarlo, le conseguenze che ciò può comportare in questo caso andranno affrontate con i giusti strumenti dalla sua fidanza qualora lei lo ritenga necessario. non può pensare di restare all'interno di una relazione solo per paura di ferire gli altri, non è autentico, pensa di proteggere l'altro in realtà gli fa' ancora più male perché non gli sta offrendo davvero ciò che lei è e ciò che l'altro si aspetta e di cui ha bisogno.Quindi le consiglio di affrontare l'argomento con la sua fidanzata sottolineando il suo senso di lealtà nella sua sua scelta.Inoltre penso che la convivenza forzata abbia un po' svilito questa relazione magari anche non condividere la stessa casa può ripristinare gli equilibri che si sono alterati, alleggerendo la dinamica relazione facendo recuperare una certa leggerezza tipica delle relazioni nella fascia di età che lei sta attraversando. resto a disposizione un caro saluto

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Come abituare un bambino a portare gli occhiali
Come abituare un bambino a portare gli occhiali
1 minuto
Adolescenza, crescita e problemi
Adolescenza, crescita e problemi
5 minuti
Personalità narcisista: l'altra faccia della Sindrome di Stoccolma
Personalità narcisista: l'altra faccia della Sindrome di Stoccolma
6 minuti
Psichiatia: l'esperto, aggressività e sindrome da Gomorra con violenza in tv
Psichiatia: l'esperto, aggressività e sindrome da Gomorra con violenza in tv
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Psicologia
Cagliari (CA)
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Milano (MI)
Specialista in Psicoterapia e Psicologia
Torino (TO)
Specialista in Psicologia e Psicologia clinica
Isernia (IS)
Specialista in Psicologia
Roma (RM)
Specialista in Psicologia
Torino (TO)
Specialista in Psicologia
Milano (MI)
Specialista in Psicologia
Palermo (PA)
Specialista in Psicologia
Roma (RM)