Salve, faccio questa domanda qui sperando che uno psicologo mi sappia dare una risposta ed indirizzarmi nel fare la cosa giusta. Da qualche mese ho una relazione con la figlia del compagno di mia madre (so che può sembrare strano ma è così), ci siamo presi molto e io pensavo di essere veramente innamorato, evidentemente però mi sbagliavo. Adesso la situazione inizia a diventarmi molto pesante, passiamo 24 ore su 24 insieme nella stessa casa per via della pandemia, io mi sono trasferito e sono lontano da casa, e tutto ciò che vorrei fare è tornare nella mia città. Non riesco più a reggere questa situazione, soprattutto perché ho paura di rovinare anche i rapporti con mia madre ed il suo compagno visto che viviamo tutti insieme. Ho provato a parlare con la mia ragazza più di qualche volta ma è impossibile, perché appena provo a dirle qualcosa diventa immediatamente fredda e distaccata e non vuole più affrontare il discorso. So che negli anni passati ha avuto seri problemi psicologici ed è stata seguita da uno psicologo/psichiatra per molto tempo, e proprio per questo motivo ho paura che lasciandola possa fare qualcosa di molto brutto dato che già si è fatta del male in passato. Non so veramente che cosa fare e sarebbe molto gradito il punto di vista di uno psicologo, magari riesco ad uscire da questa situazione, grazie mille.