19-07-2012

qualche indizio c'è

Gentilissimo professore ho 59 anni maschio non fumatore Alcuni mesii fa – sono andato dal mio medico curante perché da un po’ di tempo sento ogni tanto la testa, fredda ed un leggero formicolio – mi decido di andare dal medico - mentre parlavo con il medico – di colpo o iniziato a balbettare a farfugliare non riuscivo a spiccicare una parola quello che riuscivo a dire lo dicevo con difficoltà - avvertivo pure un certo formicolio alla testa – il medico dopo alcuni giorni mi chiede se l’episodio si è ripetuto no – decide lo stesso di mandarmi a fare la tac encefalo senza contrasto: Gentile professore ricordo che una cosa simile mi è successa un 15 anni fa però alle mani non riuscivo a scrivere la penna sembrava molto pesante tutte e due gli eventi hanno avuto una durata di circa 10/15 minuti come lavoro faccio l’insegnante) ho ritirato il referto TAC è :modico ampliamento delle cavità ventricolari sovratemporali. Non si evidenziano lesioni focolai del parenchima celebrale cerebellare e tronco encefalico. Strutture mediane in asse. Si consiglia eventuale RMN - RMN referto che recita come segue: Non si evidenziano alterazioni morfologiche o di segnale di significato patologico attuale né in fossa posteriore né in sede sopratemporale. Una singola puntiforme iperintensità nella sostanza bianca iuxta-corticale frontale anteriore sinistra di significato vascolare aspecifico. Regolare il sistema ventricolare; ampliamento degli spazi liquorali periencefalici della convessità. Si consiglia ecocolordoppler T.S.A. Quesito diagnostico ecocolordoppler TSA possibile TIA a destra asse carotideo esocranico esplorabile con piccola placca fibrosa a superficie endoluminale liscia sulla parete posteriore alla origine della carotide interna; velocità di picco sistolico inferiori a 120cm/sec. (non accelerazioni di flusso emodinamicamente significative). A sinistra asse carotideo esocranico esplorabile con IMT mm 0,8 –o,85 e velocità di picco sistolico inferiori a 120 cm/sec.Vertebrali tortuose in V”, con flussi ortogradi.Colesterolo TOTALE 150 e trigliceridi 90 GLICEMIA 90 PESO 90 kg non faccio nessuna terapia mi è stato consigliato di fare banche l’E.E.G. IL REFERTO E:E:G Il tracciato presenta una buona organizzazione delle attività di fondo,espressa a 9/10 Hz simmetria sub dominante, di bassa ampiezza contaminato da artefatti – Rara Att Theta sui Q medi a sin si registra senza caratteri specifici Reazione di arresto presente biletaramente.H.P. senza difettoS.L.I. senza difettoConclusioni:rare anomalie lente aspecifiche a sin.controlla tra un anno. Cosa significa? Mi devo preoccupare – non prendo farmaci solo : solo il farmaco per la pressione arteriosa - La ringrazio per la sua bontà e disponibilità prof. Se tutto è nella norma vado al mare.
Risposta

Ipotesi: in un tempo remoto imprecisato è successo che si è formato un minuscolo infarto nella corteccia cerebrale, in sede frontale sinistra (ma una cosa così descritta potrebbe anche essere l'esito di un trauma cranico). Nel tempo si è formata una cicatrice che induce nelle cellule vicine una condizione di irritazione costante, che noi chiamiamo focolaio epilettogeno. Ogni tanto questo focolaio produce scariche così eccessive e prolungate da scatenare dalle crisi epilettiche, che noi chiamiamo parziali, che (in questo sta tutta l'ipotesi) effettivamente, vista la posizione nella corteccia cerebrale, si può esprimere con l'improvvisa e transitoria perdita dell'eloquio, che noi chiamiamo crisi afasica. Si. l'ipotesi ci sta. Adesso però, con quest'ipotesi in mano, dovrebbe andare da un collega che la prenderà in cura.

Saluti

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia