04-02-2006

Referto ecografia epatobiliare: l'esame ecografico

Referto Ecografia epatobiliare: L'esame ecografico evidenzia il fegato in sede, morfovolumetricamente nei limiti della norma. L'ecostruttura Parenchimale è disomogenea di tipo steatosica. Assenza di adenopatie ilari. Non si apprezzano lesioni focali. Vie biliari intra ed extraepatiche non dilatate. La colecisti è in sede, distesa, con pareti di regolare spessore, senza calcoli nel suo contesto. In sede fundica presenza di una formazione solida, ecogena, aggettante endolume, adesa e fissa alla parete nei vari decubiti, di circa 7mm dia max, di verosimile natura adenomiomatosa. L'asse splenoportale è di calibro regolare. Le vene sovraepatiche appaiono regolari per decorso e calibro. La milza è morfovolumetricamente ai limiti della norma ad Ecostruttura omogenea. Gentile Dottore potrebbe spiegarmi se devo intervenire ulteriormente per quanto riguarda il polipetto alla colecisti? E' pericoloso puo' diventare un tumore? Tenga presenza che nella mia famiglia non ci sono casi di tumore in quelle zone, ma ce ne sono vari al seno alla pleura ai polmoni, quindi sono alquanto preoccupata, data anche la mia giovane età. La ringrazio in anticipo.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Il rilievo ecografico di adenomioma della colecisti non richiede alcun intervento né particolari precauzioni, a parte quella di effettuarne un periodico controllo (ad esempio mediante una ecografia della colecisti ogni 6-12 mesi).
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna