Scrivo per avere un suo parere circa le cause della rottura dell'aneurisma cerebrale. Io sono stato operato nell'Ospedale dell'Aquila il 15/10/2013 per clipping arteria dopo rottura aneurisma gigante. Premessa al parere richiesto: La mattina del 15/10/2013, come al solito, mi sono recato a lavoro guidando l'auto per circa due ore. Arrivato nella... Leggi di più sede di lavoro ho stampato una copiosa relazione tecnica riguardante il reparto oncologia dell'Ospedale Policlinico I° di Roma. Dopo aver riletto e firmato la relazione sono ripartito con l'auto con destinazione Roma, sede del Policlinico I°.Durante il viaggio ho sbattuto con l'auto contro il guard-rail per cercare di evitare un cartello stradale depositato lungo la strada. Durante l'urto dell'auto ho sbattuto violentamente la testa ed il ginocchio. Dopo l'incidente sono sceso dall'auto per visionare i danni, ho recuperato alcuni pezzi di plastica rotti e di vetro del faro, e mi sono riavviato nel viaggio. Dopo circa dieci minuti di guida, quindi dopo aver percorso circa cinque chilometri di autostrada, ho incominciato a percepire un fortissimo dolore alla testa ed ho incominciato a non vedere bene la strada. Allora ho deciso di fermarmi è sono sceso dall'auto. Il dolore alla testa aumentava a livelli mai sentiti prima nella vita. Il dolore alla testa era cosi' forte che ho incominciato ad avere la sensazione di vomito! Per fortuna è passata una macchina della polizia che si è fermata e mi ha soccorso. Mi ricordo che mi chiedevano il nome e la patente ma, a causa del fortissimo dolore di testa, non riuscivo nemmeno a rispondere. Il resto della storia è riportato dai verbali della polizia, del pronto soccorso e dal reparto di neurochirurgia che mi ha operato e che di nuovo ringrazio e che ringraziero per sempre nella mia vita.Dopo l'intervento di clipping e dopo aver svolto l'appropriata fase di riabilitazione cognitiva sono stato sottoposto ad un ulteriore intervento chirurgico di emovitreo, patologia collegata all'urto della testa e dell'occhio sx durante l'incidente. Il quesito che le chiedo è questo: l'urto violentissimo della testa durante l'incidente ha potuto provocare l'aumento della pressione cerebrale tale da provocare la formazione e/o la rottura, se gia presente, di un aneurisma cerebrale? Nell'attesa di un Vs pregievole parere porgo cordiali saluti lorenzo faiella 3476128009