Salve e grazie in anticipo dell attenzione.23 anni, 180 cm, magro.Ho scritto poco tempo fa riguardo a un "disturbo" consistente in un' eccessiva pulsatività dell aorta addominale, intesa come percezione costante durante il giorno del battito in zona addominale con pulsazioni piuttosto forti. situazione accentuata dopo sforzi (poichè collegata... Leggi di più direttamente al battito cardiaco) o, avevo notato e tuttora è così, dopo i pasti, particolarmente intensa di notte se mangio prima di andare a dormire (cosa che infatti ho smesso di fare). ho svolto ecografia addominale completa, che oltre ai vari organi (tutti a posto) non ha rilevato, pare, nessun problema all' aorta addominale.Il che è benissimo. ora però rimane un problema...che le pulsazioni persistono eccome e, durando la cosa ormai da qualche mese, comincia a essere davvero fastidioso in quanto è giornaliero e pressochè costante, come se avessi un tamburo nell addome e vi assicuro che è davvero percepibile e fastidioso.inoltre, è vero si che sono un soggetto (lievemente) ansioso, ma queste non sono fantasie o deliri ipocondriaci: il mio stesso medico ha rilevato effettivamente, come l' ha chiamata lui, una accentuata "pulsatività" dell aorta addominale dicendomi di non preoccuparmi ma non sapendo aggiungere null altro...e questa pulsazione è evidente a chiunque mi visiti, sia alla vista (l' addome "sobbalza" visibilmente) sia al tatto. la sensazione è localizzata specialmente nel punto del "plesso solare" diciamo, cioè appena comincia l' addome "alto", sotto lo sterno, la "percussione" poi si estende a quasi tutto l' addome.ora la mia domanda è...cosa, al di fuori di un aneurisma (che grazie a dio non ho, almeno stando all ecografia) può darmi questo vi assicuro assai sgradevole sintomo, che è ormai una sensazione e un pensiero costante tutti i miei santi giorni, andando a influire seriamente sulla serenità e la qualità della mia vita?! il mio medico fa il vago, dice "ma si non preoccuparti"...e ho capito io non preoccuparti ma fatto sta che questa cosa non passa, anzi dura da mesi (!!) ed è veramente sgradevole, viene da se che anche volendo poi non posso fare a meno di preoccuparmi se, a parte una pacca sulla spalla, il mio medico non sà dirmi altro e intanto il sintomo resta! sarò veramente grato a chi potrà darmi qualche spiegazione, che ormai neanche il mio medico "reale" pare sapermi dare e io non so piu a chi chiedere. davvero, vi chiedo perfavore di rispondere, so che il fatto di essere un ansioso (lieve) mi affibbia un' etichetta percui ogni cosa viene vista come l' ennesima paranoia ipocondriaca, lo capisco benissimo ma NON è cosi e io sno o davvero stufo di questo disturbo vorrei solo sapere cosa può essere e come eliminarlo per tornare a vivere in serenità!grazie