Salve, è qualche mese che soffro di disturbi al cuore.Il primo episodio è avvenuto in marzo; una mattina appena arrivato in ufficio ho avvertito una sensazione di forte disagio, sono andato al pronto soccorso dove, quando mi hanno visitato, hanno visto nell'elettrocardiogramma i segnali di una aritmia in fase di risoluzione. Mi hanno tenuto in... Leggi di più osservazione due giorni (facendomi l'ecocoardio), non hanno riscontrato niente e mi hanno mandato a casa con diagnosi "stress". Da allora sono stato sempre preoccupato per la cosa, ho fatto diversi esami (holter, holter pressorio, elettrocardio sottosforzo, altro ecocardio) che non hanno mostrato niente di particolare (minimo prolasso della valvola mitralica, soffio al cuore). Ci sono stati altri due casi in cui non sono stato bene e sono andato al pronto soccorso; in entrambi non mi è stato diagnisticato niente di particolare.Da marzo tengo monitorata la pressione: oscilla fra i 120/80 e i 135/90.Mi sono capitati alcuni casi in cui ho avuto persistente formicolio alle mani, accompagnato da una sensazione di disagio.Di recente mi capita di sentire fitte al costato e dietro la scapola sinistra, con dolore pungente; in particolare stamani mentre guidavo ho avuto una forte fitta, che mi ha fatto spaventare.Purtroppo mi rendo conto che la mia stessa preoccupazione spesso peggiora la situazione stessa, del resto mi è difficile autotranquillizarmi!In famiglia inoltre ci sono stati diversi episodi legati al cuore, entrambi i nonni sono morti di infarto (uno a 64, uno a 70 anni), mio zio ne ha avuto uno (52 anni).Cosa posso fare per controllare la cosa?Grazie mille per la disponibilità.Andrea